Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito
Gruppo HubertusGruppo Cinofilo TrentinoGruppo Conduttori Cani da RecuperoProsegugio TrentinaAssociazione Beccacciai TrentiniGruppo Cacciatrici TrentineAssociazione Ornitologica Capannisti TrentiniGruppo Esperti Val Rendena



“CASTELLER APERTO”

 


foto bimba

 

Il Centro Fauna Alpina di Casteller dell’Associazione Cacciatori Trentini viene aperto alle visite guidate per le famiglie nei fine settimana compresi tra maggio e giugno di ogni anno.

A grande richiesta, l’iniziativa promossa ormai da alcuni anni dall’Associazione Cacciatori Trentini ha ampliato il periodo di apertura al pubblico del proprio Centro: quest’ultimo è utilizzato per le attività istituzionali e viene aperto, di norma, solo per le scolaresche che richiedono l’adesione al progetto associativo di formazione faunistico-ambientale “Rudy”, tenuto dai Guardiacaccia appositamente formati.

Il Centro Fauna Alpina di Casteller, acquistato negli anni ’60 dello scorso secolo, era costituito da un bosco fortemente degradato: l’Associazione ha quindi provveduto ad una complessiva rinaturalizzazione, creando ambienti e strutture adatte per la riabilitazione della fauna selvatica recuperata ferita. Sono state inoltre costruite aule didattiche multimediali per le scuole e due aule per la formazione specialistica degli addetti alla gestione faunistico-venatoria. Assieme al Parco Botanico di S. Rocco il Centro Fauna Alpina di Casteller costituisce oggi un compendio particolarmente interessante, ricco di specie e microambienti alla periferia della città di Trento, ma sovente ignorato dai suoi cittadini.

In questa occasione e sotto la guida esperta dei Guardiacaccia dell’Associazione le famiglie ed i bambini possono visitare, accolti altresì dalle cacciatrici del Gruppo Cacciatrici Trentine. I bambini così potranno avvicinare gli animali selvatici in un contesto naturale, acquisendo esperienze ed emozioni difficilmente sperimentabili nel contesto urbano: osservare i cerbiatti allevati ora divenuti grandi maschi dai palchi imponenti, i cuccioli di cinghiale striati che seguono veloci la mamma e gli agnelli dei mufloni e i capretti del camoscio da poco nati.

 


foto con cervi